La petroliera va dritta contro la diga del porto di Marsiglia. Scongiurato il disastro ambientale – Video

60 / 100 SEO Score

Sembra scongiurato il pericolo di un nuovo inquinamento marino del Mediterraneo dopo che la petroliera Cap Pinède, da 3.500 tonnellate di stazza lorda, della compagnia francese Maritima, ha colpito violentemente, durante il fine settimana, una delle dighe che proteggono il North Pass del Grand Seaport di Marsiglia.

“Perchè non si ferma?”. “Non lo so, probabilmente non ci riesce!”. È il breve scambio di battute tra i due testimoni oculari dell’incidente che hanno postato il videodiventato virale. La nave stava cercando di entrare nel terminal del porto francese quando invece di compiere la manovra regolarmente, è finita a tutta velocità sulla diga. Le indagini sono ancora in corso per capire i motivi dello scontro con i massi frangiflutti. Secondo quanto dichiarato ieri pomeriggio dal centro operativo francese di soccorso di stanza a Marsiglia, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, non si segnalano feriti, né morti e non ci sono stati sversamenti in mare. La CAP PINEDE (IMO: 9539004) è una nave petroliera / chimica costruita nel 2009 ( 11 anni fa ) e naviga sotto la bandiera della Francia. La sua capacità di carico è di 3500 t DWT e il suo pescaggio attuale è di 3,3 metri. La sua lunghezza complessiva (LOA) è di 89,2 metri e la sua larghezza è di 13,8 metri. La nave è attualmente nel porto di MARSIGLIA, in Francia, dopo un viaggio di 1 ora e 43 minuti in partenza dal porto di FOS SUR MER, in Francia.Ecco il video: 

About comunicato

comunicato

Check Also

fontanina

La nuova vita della fontanina di Bisceglie sullo sfondo del murales ispirato a Cambellotti

59 / 100 Powered by Rank Math SEO SEO Score Bari 1° luglio 2020 – …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *