Attivisti Londra, per George Floyd giù le statue coloniali

55 / 100 SEO Score

Gli attivisti di Londra (CNN) hanno riempito gli spazi pubblici in gran numero per il secondo fine settimana consecutivo per commemorare la morte di George Floyd e chiedere la fine del razzismo sistemico – mettendo in scena “intrusioni” fuori dalle ambasciate statunitensi e persino demolendo una statua di un ex commerciante di schiavi nella città britannica di Bristol.

A Londra, a Roma, a Madrid, a Varsavia, a Sydney, a Hong Kong e in innumerevoli altre città, i manifestanti hanno affollato le strade che hanno abbandonato per mesi per dire ai governi di tutto il mondo che ” Black Lives Matter “.Alcuni hanno sfidato i blocchi di coronavirus e gli avvertimenti dei politici a farlo. Molti manifestanti indossavano maschere durante i raduni del fine settimana, mentre alcuni portavano messaggi che la disuguaglianza razziale è anche una crisi di salute pubblica.Hanno marciato in solidarietà con decine di migliaia negli Stati Uniti, le cui proteste sabato sono state le più grandi finora da quando il video della morte di Floyd per mano di un ufficiale di polizia bianco ha scatenato un’ondata di rabbia e azione.Ma hanno anche attirato l’attenzione sull’ingiustizia razziale anche nelle loro stesse nazioni.

Statue di epoca coloniale abbattute con delle corde

A Londra, migliaia di persone si sono radunate fuori dall’ambasciata americana domenica nonostante i ministri britannici affermassero che le proteste pubbliche correvano il rischio di aumentare la diffusione di Covid-19.I canti di “No Justice, No Peace” e “Black Lives Matter” rimbalzarono fuori dall’edificio nella regione di Vauxhall, con un’atmosfera gioiosa per gran parte della giornata.”Insieme, lasceremo che le nostre voci siano ascoltate. Abbastanza è abbastanza. I neri non possono continuare a soffrire”, un manifestante si è rivolto alla folla.A volte, gli attivisti hanno cantato “Il Regno Unito non è innocente”. Altri avevano messaggi per il Presidente degli Stati Uniti, con un cartello che diceva: “Le vite nere vincono il tuo ego, signor Presidente”.Un attivista si rivolge alla folla vicino all'ambasciata americana a Londra.Un attivista si rivolge alla folla vicino all’ambasciata americana a Londra.Il giorno precedente, gli attivisti erano scesi in Piazza del Parlamento nel centro della città. Le proteste sono state pacifiche per diverse ore, ma si sono riscaldate la sera quando la polizia e la folla si sono affrontate fuori da Downing Street.In un incidente, il video pubblicato online mostrava un cavallo della polizia improvvisamente scappare, facendo schiantare il suo ufficiale in un lampione e cadere a terra. Il cavallo libero causò quindi il panico mentre attraversava gruppi di manifestanti, prima di tornare alle scuderie della polizia.”Sono con te. La brutale uccisione di George Floyd deve portare a cambiamenti immediati e duraturi ovunque”, ha detto il sindaco di Londra Sadiq Khan in un messaggio domenicale ai manifestanti, condannando la minoranza che è diventata violenta e ricordando agli attivisti di cercare di limitare le interazioni fisiche.I manifestanti si inginocchiano di fronte agli agenti di polizia durante un'altra marcia di Black Lives Matter a Londra sabato.I manifestanti si inginocchiano di fronte agli agenti di polizia durante un’altra marcia di Black Lives Matter a Londra sabato.Un certo numero di ministri del governo di Boris Johnson aveva precedentemente sollecitato i manifestanti a evitare di radunarsi per motivi di salute pubblica, con il segretario di casa Priti Patel che ha detto sabato: “Vorrei dire a coloro che vogliono protestare, per favore non farlo”.Proteste simili hanno avuto luogo a Edimburgo, in Scozia, e una scena drammatica si è svolta a Bristol, nel sud-ovest dell’Inghilterra, dove gli attivisti hanno demolito una statua del proprietario di schiavi del 17 ° secolo Edward Colston.I manifestanti lanciano la statua di Edward Colston nel porto di Bristol durante una manifestazione di protesta per Black Lives Matter, domenica 7 giugno.I manifestanti lanciano la statua di Edward Colston nel porto di Bristol durante una manifestazione di protesta per Black Lives Matter, domenica 7 giugno.I manifestanti abbattono una statua del commerciante di schiavi Edward Colston durante una manifestazione di protesta Black Lives Matter sul College Green, Bristol, Inghilterra, domenica 7 giugno 2020. I manifestanti abbattono una statua del commerciante di schiavi Edward Colston durante una manifestazione di protesta Black Lives Matter sul College Green, Bristol, Inghilterra, domenica 7 giugno 2020.Il monumento si trovava nel centro della città dal 1895 ma era diventato sempre più controverso, con petizioni create per chiederne la rimozione. La domenica è stato abbattuto con le corde per gli applausi di una folla di manifestanti.

About Auderesemper53

Auderesemper53

Check Also

piscina

Minacciata di morte per aver pubblicato video postato su TikTok di un bambino in piscina

58 / 100 Powered by Rank Math SEO SEO Score Minacciata di morte per aver …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *